scioperoclima

L’HuffPost.it 15/03/2019. San Francesco oggi sarebbe in piazza insieme a quei giovani che chiedono a gran voce ai governanti e agli adulti di agire. È finito il tempo delle parole, la natura ha bisogno di azioni. Il Santo di Assisi aveva ragione quando definiva la Terra sorella e madre da custodire. Hanno ragione i giovani oggi nel sostenere che noi adulti abbiamo deturpato l’ambiente che ci circonda.

La speranza di questi ragazzi deve trasformarsi in concretezza da parte di chi ci governa. Il nostro tempo sta per scadere così come gli appelli, ma come diceva Francesco d’Assisi: “Finché abbiamo tempo operiamo il bene” e questo bene auspichiamo accompagni ognuno di noi quotidianamente, nella nostra vita e nelle nostre azioni. È dalle piccole cose che si rende il mondo migliore.

Una giornata storica quella di oggi. I ragazzi in piazza invocano una terra diversa: “La situazione – dice Veronica studentessa romana – ci preoccupa tanto e la natura sembra quasi cercare di riprendersi il maltolto. Se continuiamo così distruggeremo il nostro pianeta. Non è più possibile tacere”.

Il Friday for future iniziato grazie alla forza e alla determinazione di una ragazza svedese di sedici anni,Greta Thunberg, è stato e sarà da stimolo per i giovani che in milioni, in ogni angolo del mondo, sono scesi in piazza per gridare che non c’è più tempo da perdere e che è il momento di invertire la rotta: Madre Terra non può aspettare.

Greta ha coraggio da vendere. Greta ha a cuore la natura. Greta ha la nostra stima e riconoscenza per aver saputo coinvolgere e riaccendere, con semplicità e caparbietà, le coscienze di milioni di persone. Greta merita il Nobel della pace, siamo pronti a sottoscriverlo, perché la pace tra gli uomini inizia anche facendo pace con la natura.

*Direttore sala stampa Sacro Convento di Assisi

Fonte: Sardegna Soprattutto







Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie