Sarda News - Notizie in Sardegna


Ad Alghero, Buoni turismi per una buona crescita

Turismo, aree protette ed il caso dei parchi della Catalonga al centro della tavola rotonda del Corso di Turismo ambientale, che si concluderà domani mattina, nella Biblioteca catalana dell´Obra cultural. Tra gli ospiti, il capo direcciò territorial occidental Diputaciò Barcelona Xavier Roget ed il segretario generale della Fondazione Symbola Fabio Renzi

image

ALGHERO - Si chiuderà domani, venerdì 15 marzo, il corso di Alta scuola di Turismo ambientale, l’iniziativa di formazione per entrare in contatto con le migliori esperienze italiane nel campo turistico ed ambientale nei territori di eccellenza, raccontate dalla viva voce dei protagonisti. Il corso, realizzato ad Alghero per conto del Parco Geominerario della Sardegna, ha fatto registrare un grosso successo con la partecipazione delle esperienze più qualificate di operatori specializzati nel settore del turismo ambientale e le testimonianze da parte di operatori economici locali e degli stakeholder del territorio. Nel corso della settimana, sono state effettuate anche escursioni a cura di guide professioniste che hanno raccontato alcuni dei luoghi più significativi del territorio.

A chiusura del corso, si terrà domani mattina, alle 11, nella sala della Biblioteca catalana dell’Obra cultural, in Via Arduino 44, ad Alghero, un’importante tavola rotonda alla quale prenderanno parte, tra gli altri, il capo direcciò territorial occidental della Diputaciò di Barcelona Xavier Roget ed il segretario generale della Fondazione Symbola Fabio Renzi. Con i due ospiti, avranno la possibilità di interloquire gli amministratori locali ed i direttori di aree protette del territorio per confrontarsi sulle connessioni fra turismo e aree protette e le occasioni di crescita legate alla buona declinazione dei due termini. “Siamo soddisfatti della risposta di partecipazione registrata in questa edizione algherese del nostro corso Asta – ha dichiarato il presidente di Vivilitalia Sebastiano Venneri – Abbiamo messo a disposizione dei partecipanti un’esperienza unica nel nostro Paese, un’offerta formativa di livello in un settore, quello del turismo ambientale, di grande prospettiva occupazionale”.

Organizzati da Vivilitalia, la società di Legambiente che si occupa di turismo ambientale, in collaborazione con Federparchi, Associazione italiana turismo responsabile) e l’Associazione italiana guide ambientali escursioniste, i corsi hanno concentrato la loro attenzione sui temi della governance, della creazione del prodotto turistico ambientale, della promo-commercializzazione ed altre tematiche finalizzate a creare un sistema integrato sul territorio che sia capace di fare della risorsa ambiente la prima occasione di sviluppo turistico. Soddisfazione è stata espressa anche da parte dei vertici del Parco Geominerario, il soggetto istituzionale che ha promosso l’attività formativa di questi giorni. Per Tarcisio Agus, presidente del Parco, si è trattato di «un’ottima partenza per un percorso formativo qualificato che sta provando a mettere il territorio del Parco e le strutture minerarie al centro della proposta turistica».

Commenti

Fonte: Alguer


Sarda News non rappresenta una testa giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.



Booking.com







Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie