Sarda News - Notizie in Sardegna


Seicento “tocchi” verso il cielo - Cronaca

SASSARI. Seicento tocchi lanciati verso il cielo a sugellare la fine di un percorso che porta verso la professione o la prosecuzione degli studi. Per il quarto anno consecutivo la città si stringe attorno ai laureati del “suo ateneo” e invita tutti nel salotto buono per una grande festa. All’edizione 2018 di “Laurea in piazza”, l‘ateneo turritano arriva forte di ottimi piazzamenti nella classifica nazionale dei medi atenei che la vede al secondo posto, dopo Siena, ma prima per internazionalizzazione. Il programma della manifestazione è stato presentato ieri mattina, nella sala Milella della segreteria centrale, dal rettore Massimo Carpinelli affiancato dal delegato per la divulgazione, Roberto Furesi, e dal direttore generale Guido Croci. C’è da dire subito che tra i risultati positivi va menzionato anche quello dell’utile di bilancio e anche se è presto per parlare di cifre, perché la verifica è ancora in corso, il rettore Carpinelli ha detto chiaramente che “Per la prima volta dopo anni, il miglioramento su questo fronte è decisamente notevole”.L’apertura della cerimonia di proclamazione delle lauree è prevista per domani, a partire dalle 18.30, quando in piazza d'Italia arriveranno 600 nuovi dottori dei 2014 laureati nell’anno accademico. Festeggeranno il titolo assieme agli amici e ai parenti, nell'abbraccio dell’ateneo e della città. Quest'anno il nuovo slogan, “Quel tocco in più”, chiude un percorso importante che precede scelte cruciali, ma la serata sarà di svago con il pensiero rivolto alla costruzione di ricordi che saranno la risorsa per gli anni a venire. Il motto evidenzia il contributo soggettivo di ognuno per il raggiungimento del traguardo che non è un punto di arrivo. La serata comincerà con l'ingresso del corteo accademico, accompagnato dal coro dell'Università, che precede l’intervento del rettore Massimo Carpinelli, seguito dai saluti del sindaco Nicola Sanna, dell'arcivescovo Gian Franco Saba e del presidente del consiglio regionale Gianfranco Ganau. Durante le cerimonia, prima della consegna delle pergamene, sarà assegnato un premio di mille euro al laureato giudicato più meritevole nella sessione 2016/2017 in base a parametri oggettivi: regolarità e media ponderata dei voti riportati negli esami.Quindi verranno attribuiti altri 52 premi da 500 euro agli studenti più meritevoli per ogni corso di laurea. Una bella iniziativa, resa possibile grazie ai fondi ricavati dalla destinazione del 5x1000.In chiusura di serata, il momento della consegna delle pergamene sarà accompagnato da una colonna sonora curata dal quintetto jazz "Strictly confidential". Come ogni anno, “Laurea in piazza” continuerà all'insegna della musica, sarà infatti il gruppo hip hop SugarShake ad animare la notte a partire dalle 22. Come sempre, l’Università offre, ai neodottori e alle loro famiglie, la possibilità di parcheggiare gratis nel multipiano del centro commerciale Cortesantamaria in via Coppino.

vedi su La Nuova Sardegna


Sarda News non rappresenta una testa giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.



Booking.com







Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie