Sarda News - Notizie in Sardegna


Cagliari, rabbia alla Marina: “Rumore assurdo, Comune assente: subito un nucleo di vigili urbani specializzati”

di Enrico Marras, comitato Rumore No Grazie

Nell’ambito della campagna elettorale per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Cagliari, il “Comitato Rumore no Grazie” ha incontrato Angelo Cremone, candidato sindaco della lista Verdes per Cagliari pulita. E’ stata così presentata al neo candidato la situazione di grave inquinamento acustico ambientale che ha costretto in questi anni molti cittadini all’abbandono della città ed ha degradato la vita quotidiana dei residenti rimasti. Malgrado l’Amministrazione uscente si sia dotata di strumenti amministrativi atti ad aggredire il fenomeno, nessuna misura operativa è stata messa in campo finora per ridurre i livelli di rumore notturno dannosi per la salute degli abitanti. Proprio per uscire dall’immobilismo di una situazione pericolosa per la salute pubblica che si aggiunge come altro focolaio di patologie a quelle già esistenti, il “Comitato Rumore no Grazie” ha chiesto che la nuova Amministrazione che entrerà dopo il 16 giugno nel Palazzo comunale istituisca una Consulta civica per la tutela della salute e dell’ambiente dall’inquinamento acustico, indicando ancora una volta la persistenza e la diffusione di malattie da rumore che vanno dalle disfunzioni uditive a quelle cardiache e neurologiche, malattie subdole che ogni giorno minano gravemente la resistenza degli individui e la capacità di concentrazione dei bambini in età scolare: e questo per fare pochi esempi.

Il “Comitato Rumore no Grazie” chiede altresì l’istituzione di un Nucleo di Vigili Urbani specializzato nella prevenzione e nella lotta all’inquinamento acustico, dotato di adeguata strumentazione tecnica e l’installazione immediata di Centraline di rilevamento fonometrico a partire dai quartieri di Stampace e Marina per i quali sono stati certificati livelli di rumore assolutamente fuori norma. Il “Comitato Rumore no Grazie” chiede inoltre maggiori controlli anche sulle Valutazioni d’Impatto Acustico Ambientale e la revisione del Regolamento per la concessione del suolo pubblico per mescita e ristorazione all’aperto perché siano rimossi in tutte le strade, a tutte le ore, i tavolini e gli arredi che di fatto ostacolano e ritardano la tempestività del passaggio delle macchine di pronto soccorso e intervento, come denunciato dagli stessi Vigili del Fuoco. Il candidato sindaco Angelo Cremone ha riconosciuto che le richieste del “Comitato Rumore no Grazie” non contengono nulla che non sia già previsto nelle leggi dello Stato, nelle leggi e nelle direttive della Regione, nelle norme regolamentari del Comune, nelle Raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dell’Agenzia Europea dell’Ambiente, nelle Direttive dell’Unione Europea. Anzi ha dato atto che anche a lui quei necessari provvedimenti risulta siano costantemente violati e disattesi. Ed ha perciò sottoscritto in pieno Le Proposte del “Comitato Rumore no Grazie” ai candidati a Sindaco della Città di Cagliari nelle elezioni comunali del 16 giugno 2019 per porre fine alle sofferenze dei residenti causate da inquinamento acustico ambientale e porre fine alla fuga dalla città, documento articolato in 18 punti che il Comitato mette nella disponibilità degli altri candidati, che incontrerà nei prossimi giorni,e di tutti i cittadini.

L'articolo Cagliari, rabbia alla Marina: “Rumore assurdo, Comune assente: subito un nucleo di vigili urbani specializzati” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu On Line


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.











Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie