Migranti, il tribunale dei ministri vuole processare Salvini: “Salvare le vite in mare è un obbligo”. Nuovi possibili guai per il leader della Lega sulla linea dura riguardo ai migranti. Gli aggiornamenti in diretta dal nostro giornale partner Quotidiano.net: “Mentre la Sea Watch fa rotta per la Sicilia con 47 persone a bordo – e Salvini la prende come una ‘provocazione’ – il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto l’autorizzazione a procedere nei confronti del ministro dell’Interno per la vicenda della nave Diciotti. La decisione arriva dopo la richiesta motivata di archiviazione avanzata dalla procura di Catania (riguarda il video della lettura in diretta).
A questo punto la Procura di Catania, in ottemperanza alla decisione del Tribunale dei ministri, ha inviato al Senato l’autorizzazione a procedere nei confronti di Salvini – “per sequestro di persona aggravato” e gli atti relativi all’inchiesta sulla nave Diciotti.  Il tribunale dei ministri di Catania, nella sua richiesta per l’autorizzazione a procedere, sottolinea tra l’altro: “L’obbligo di salvare la vita in mare costituisce un preciso dovere degli Stati e prevale su tutte le norme e gli accordi bilaterali finalizzati al contrasto dell’immigrazione irregolare”. Ancora: “Le Convenzioni internazionali cui l’Italia ha aderito – sottolineano i giudici – costituiscono un limite alla potestà legislativa dello Stato e, in base agli art.10, 11 e 117 della Costituzione, non possono costituire oggetto di deroga da parte di valutazioni discrezionali dell’autorità politica”.

L'articolo Migranti, il tribunale dei ministri vuole processare Salvini: “Salvare le vite in mare è un obbligo” proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line







Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT