A Cagliari, Stampace Basso, succede anche questo: il 10 dicembre dalla via Tigellio sono stati tolti i cassonetti dei rifiuti, ma ad oggi non hanno ancora consegnato i mastelli di alcuni condomini. Con la conseguenza che le famiglie non sanno dove gettare i rifiuti e sarebbero costrette a mettere i mastelli piccoli in loro dotazione.

Se lo facessero, in un marcipiede largo meno di un metro potrebbero essere esposti in fila 24 mastelli, addirittura 48 nei giorni di ritiro doppio dei rifiuti, con tutte le difficoltà ed i pericoli del caso. E’ il caso di due condomini della traversa Tigellio, proprio di fronte alla Villa Tigellio, dove peraltro da oltre otto mesi, ben 240 giorni, il Comune ha transennato un tratto della strada per lavori di carattere archeologico, che crea notevoli disagi e pericoli, compreso quelli relativi alla mancata pulizia giornaliera da parte degli operatori ecologici comunali.

I mastelli condominiali non sono stati consegnati pare per problematiche interne alla De Vizia e che sono stati segnalati ai competenti Servizi del Comune, anche tramite l’Ufficio relazioni per il pubblico, ma, ad oggi, si brancola nel buio. Così come non si hanno più notizie delle ‘piccole isole ecologiche’ che dovrebbero essere installate anche in tutto il quartiere di Stampace, come era stato più volte assicurato: ‘desaparecide’.

Marcello Roberto Marchi

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia







Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT