Sarda News - Notizie in Sardegna


Sensori per diabetici, guerra tra Arru e il M5S che accusa: “Colpo di grazia alla sanità sarda”

Sensori per diabetici, guerra tra Arru e il M5S che accusa: “Colpo di grazia alla sanità sarda”

Si inasprisce sui social network il botta e risposta tra l’Assessore alla Sanità Arru e la deputata M5S e membro della Commissione Sanità Mara Lapia, originata dalla notizia sulla sospensione della fornitura dei sensori sottocutanei per diabetici da parte dell’ATS. All’invito della Lapia ad evitare il “colpo di grazia” alla sanità sarda, l’Assessore Arru ha risposto in maniera piuttosto piccata: “Parlamentare, che prende tre volte il mio stipendio, deve essere documentato e preciso; attendo con Moirano risposta per dibattito pubblico, streaming, televisione; eviti di andare sul personale!”.

Non si è fatta attendere la controreplica della Lapia: “Prendo atto che davanti ad accuse ben precise l’Assessore Arru continui a non rispondere nel merito, cercando di spostare l’attenzione dei suoi follower su stipendi, disinformazione, incontri pubblici etc. Per di più, continua a farlo dal suo profilo Twitter, anche quando le mie istanze pervengono per Posta Elettronica Certificata direttamente al suo Assessorato. Sono infatti ancora in attesa di risposta alla mia missiva riguardante la disastrosa situazione del Pronto Soccorso di Nuoro, (inviata l’8 luglio); a quella sulla chiusura della Camera Iperbarica de La Maddalena (inviata il 5 luglio); ed ancora quella relativa al reparto Ustioni e Chirurgia plastica del Brotzu (17 luglio). Capisco che Twitter sia più pratico e molto meno impegnativo di una risposta su carta intestata, ma credo che con lo staff che ha a disposizione (almeno il triplo del mio), non dovrebbe incontrare grandi difficoltà a farlo. Io continuo ad attendere quelle risposte in qualità di parlamentare membro della Commissione sanità eletto nella Regione che lui amministra, e soprattutto in qualità di rappresentante dei sardi che mi hanno eletto e che stanno subendo quotidianamente i disservizi dovuti allo sfascio della sanità sarda.”

La deputata pentastellata coglie quindi l’occasione per rispondere nel merito del tweet sul suo stipendio: “l’assessore dovrebbe sapere che i deputati Cinque Stelle tengono per loro 3.000 euro, restituendo tutto il resto. Può facilmente verificare come meglio crede che lo scorso 14 luglio ho restituito 6.500 (seimilacinquecento) euro versandoli nel fondo per il microcredito. Visto che l’Assessore è sensibile all’argomento, lo invito a pubblicare le sue buste paga e quelle di Moirano (soprattutto quelle dove ci sono i sostanziosi premi per i tagli scellerati fatti), e le ricevute dei bonifici con quanto restituiscono…”

Infine, l’apertura al confronto: “Incontriamoci pure davanti alle telecamere, ma direttamente nei reparti ospedalieri di tutta la rete sanitaria sarda alla presenza di pazienti, medici e operatori sanitari. Magari proprio in quelle strutture più sofferenti a causa delle sue scelte, come il San Francesco di Nuoro, Isili, Sorgono, La Maddalena o Lanusei, solo per citarne alcune. Sono convinta che pazienti e medici saranno felici di rivederla tra i reparti dopo molto tempo. In quel contesto sarà difficile per l’Assessore rispondere alle domande con Tweet che parlano di tutt’altro argomento.”

L'articolo Sensori per diabetici, guerra tra Arru e il M5S che accusa: “Colpo di grazia alla sanità sarda” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine


Sarda News non rappresenta una testa giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.



Booking.com







Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT