Sarda News - Notizie in Sardegna

Bonarcado: minacce al sindaco

Atto intimidatorio contro il primo cittadino Franco Pinna, contro l´assessore comunale alle Attività produttive Giovanni Pes e contro un privato cittadino. Pinna ha denunciato il fatto ai Carabinieri della locale Stazione. La solidarietà del mondo politico

Bonarcado: minacce al sindaco

BONARCADO - Atto intimidatorio contro il sindaco di Bonarcado Franco Pinna, contro l'assessore comunale alle Attività produttive Giovanni Pes e contro un privato cittadino. I loro nomi sono stati scritti con una vernice rossa sul muro del nuovo cimitero, accompagnati con delle croci. Il primo cittadino ha denunciato il fatto ai Carabinieri della locale Stazione. «Quei nomi e quelle croci – scrive Pinna sul suo profilo Facebook - portano Bonarcado indietro di decenni», ha scritto il sindaco sul proprio profilo Facebook, sottolineando come «dei responsabili materiali di questa azione si occuperanno le Forze dell'ordine», ma che «esistono anche dei responsabili morali” indicati come «coloro che anche all'interno del Consiglio comunale avvelenano il clima politico facendo di tutto per gettare discredito sulle persone degli amministratori».

Tanti messaggi di solidarietà giunti dal mondo politico. «Ancora una volta assistiamo a fatti contrari ai principi su cui si basa la vita di ogni comunità. Le minacce contro l'Amministrazione comunale di Bonarcado, indirizzate in particolare al sindaco Franco Pinna e all'assessore delle Attività produttive Giovanni Pes, rappresentano una grave offesa alle fondamentali regole democratiche. Esprimo al primo cittadino e all'assessore la solidarietà, mia personale e di tutta la Giunta, per un’azione vile e vigliacca», ha detto il presidente della Regione autonoma della Sardegna, ricordando che «per prevenire atti così odiosi, la Regione sta completando nei Comuni dell’Isola la rete di videosorveglianza per la quale è imminente la pubblicazione del bando che riguarda l’ampliamento e il rafforzamento del sistema di monitoraggio e controllo del territorio».

«Massima solidarietà e sincera vicinanza da parte mia e del Consiglio regionale al sindaco di Bonacardo Franco Pinna e al suo assessore Giovanni Pes. Un pensiero di vicinanza anche al privato cittadino, vittima insieme agli amministratori dell'ennesimo vile atto intimidatorio», è il pensiero del presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau. «L'Assemblea sarda condanna con forza quanto accaduto, ribadendo ancora una volta che le minacce, le intimidazioni e le ingerenze non possono e non devono condizionare in alcun modo l'operato di un'amministrazione pubblica, eletta democraticamente per governare una comunità. Il parlamento sardo – conclude Ganau– sarà sempre affianco dei propri amministratori che non verranno lasciati da soli». «Ancora una volta assistiamo alle minacce contro gli amministratori pubblici. Non solo manifesto, anche a nome di tutto il Pd, solidarietà al sindaco e all’Amministrazione di Bonarcado ma condanno in maniera ferma e decisa ogni forma di violenza. Anche verbale o scritta. Simili gesti vanno sempre condannati e gli amministratori locali, che sono poi la parte delle istituzioni più vicina ai cittadini, vanno sostenuti e mai lasciati soli», dichiara il segretario regionale del Pd Emanuele Cani.

«Da episodi come questo – sostiene il presidente del Consiglio delle Autonomie Locali Andrea Soddu – dobbiamo uscire più forti e uniti, gli attentati agli amministratori sono un problema molto serio che mette a rischio la tenuta democratica del paese, già fiaccata da una politica nazionale fatta di slogan e incitamenti all'odio. La politica italiana sta vivendo un periodo di crisi, sempre meno persone sono disposte a prendersi la responsabilità di amministrare il proprio comune, gli atti intimidatori contribuiscono ad allontanare le persone dalla gestione della cosa pubblica, sancendo il declino delle nostre comunità. Ci ritroviamo ancora una volta – conclude Soddu - a chiedere alla Regione e allo Stato di intervenire prontamente trasformando in atti concreti le tante buone intenzioni contenute nei protocolli per la sicurezza, di modo da consentire ai sindaci di poter amministrare in totale serenità nell'interesse dei cittadini. Ai nostri colleghi amministratori va tutta la nostra solidarietà e l'invito a non farsi scoraggiare da chi, nell'anonimato, vorrebbe che i nostri paesi e le nostre città vengano consegnate al malessere».

Vedi su Alguer.it


Sarda News non rappresenta una testa giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.








Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT