Subito problemi dopo chiusura del reparto di Chirurgia Plastica e Centro Ustioni del Brotzu (Monia Piano)

Subito problemi dopo chiusura del reparto di Chirurgia Plastica e Centro Ustioni del Brotzu (Monia Piano)

Ciò che tanto temevamo e denunciavano da mesi, a soli due giorni dalla soppressione del reparto di Chirurgia plastica e Centro ustioni dell’ospedale Brotzu di Cagliari, si è avverato: arrivano i primi disastri.

Ieri, due ustionati che, prima di questa ingiustificata e incomprensibile decisione, sarebbero stati ricoverati ed operati al Brotzu, sono stati spediti a Sassari come fossero pacchi postali. Mentre per uno si è utilizzato l’elitrasporto, l’altro è stato trasportato con un’ambulanza, che ha reso  necessario l’accompagnamento del chirurgo plastico e di un infermiere specializzato dell’ex reparto di Chirurgia plastica e Centro ustioni del Brotzu.

I famigliari degli ustionati trasferiti a Sassari, già profondamente amareggiati per l’incidente accaduto ai loro congiunti, provano tanta rabbia perché costretti a migrare da Cagliari a Sassari per potergli stare vicini. Sono obbligati ad affrontare un viaggio di oltre 200 chilometri, oltre al fatto che dovranno sostenere anche le spese per il soggiorno al fine di poter stare vicini al paziente. Ormai, siamo nel caos più assoluto.

Noi del Comitato spontaneo “No alla chiusura della Chirurgia plastica e Centro ustioni del Brotzu”già da mesi denunciavano e anticipavamo ciò che purtroppo oggi si è avverato. La soppressione del reparto ha dimostrato quanto sia assurda e inaccettabile per noi cittadini questa scelta scellerata. A chi giova? Non certo a noi, e certamente sta generando aggravi di spese che ci troviamo costretti ad accollarci.

Cari presidente Pigliaru, assessore Arru, cara dirigente Pintus, il diritto alla salute è sancito dall’articolo 32 della nostra Costituzione e riconosce a tutti gli individui una situazione di benessere psicofisico che si traduce nella tutela dell’integrità psicofisica, ma con questa assurda scelta politica, oltre al paziente costretto ad un estenuante viaggio della speranza, la salute la perdono certamente pure i loro parenti. Ripristinate l’indispensabile reparto di Chirurgia plastica e Centro ustioni.

Monia Piano – Portavoce del comitato spontaneo volontario “No chiusura Chirurgia plastica e Centro ustioni del Brotzu”

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia







Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT