Una fantastica rivoluzione in “Cipollino e Mister W.”, il nuovo spettacolo di Teatro Tages e Teatro Instabile ispirato ad un racconto diGianni Rodari, in scena questa sera tra i Contrafforti di Via dei Frati minori, per il decimo Festival Percorsi teatrali/“Come un unicorno...”, organizzato dal Teatro del Segno

Teatro per i più piccoli a Santu Lussurgiu

SANTU LUSSURGIU - Fantasia in scena con “Cipollino e Mister W.”, del Teatro Tages (in coproduzione con il Teatro Instabile di Paulilatino), in cartellone questa sera (sabato), alle 21.30, tra i Contrafforti di Via dei Frati minori, a Santu Lussurgiu, per il decimo Festival Percorsi teatrali/“Come un unicorno...”, firmato Teatro del Segno: una “rivoluzione” degli ortaggi per lo spettacolo liberamente tratto da “Le avventure di Cipollino”, di Gianni Rodari, con le marionette a filo create ed “animate” da Agostino Cacciabue, per la regia di Aldo Sicurella. Una pièce di teatro di figura adatta a grandi e piccini per riscoprire il piacere della meraviglia: la moderna favola del grande scrittore di libri per l'infanzia racconta di un giovane eroe che lotta in nome della giustizia e della libertà, accanto a personaggi come l’eccentrico Pero Pera, lo stralunato Signor Zucchina ed il saggio Cipollone.

Il Festival si chiuderà in bellezza con il duplice appuntamento di domani, domenica 5 agosto, alle 20, con le “Pillole di Buon Umore”, della Spinal cord company, per la regia di Marta Proietti Orzella. A partire dalle 22.30, spazio alle pièces di Teatro da Balcone nel centro storico del “paese nel vulcano”.

Un'antologia di “pezzi brevi” - da “Amori da palcoscenico”, con Marta Proietti Orzella e Stefano Ledda (ispirato a “La bisbetica domata”, di William Shakespeare), all'originale “Schema 01”, della danzatrice e coreografa Ivonne Carolina Bello Tovar, poi l'inedito“Mi e La”, di Alessandra Leo, ed ancora, il “Portatore di sogni”, di Evelina Bassu e le “Conversazioni taomiche da balcone”, di e con l'attrice e drammaturga Francesca Falchi, “Camera con vista”, di e con Laura ed Andrea Dore (da “Tango”, di Zbigniew Rybczyński) e, per finire, “Come un unicorno...”, del Teatro del Segno.

Poi, la festa finale. L'ingresso è libero a tutti gli spettacoli Il decimo Festival Percorsi teatrali/“Come un unicorno...” è organizzato con il patrocinio ed il sostegno dell'Assessorato regionale alla Cultura e del Comune di Santu Lussurgiu, in collaborazione con il Teatro Tages, Le Compagnie del cocomero, InversaMente, la Spinal Cord Company e tutti gli artisti ospiti.

Commenti

Vedi su Alguer.it







Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

https://www.EuAutoPezzi.IT