Turismo, in Costa Smeralda 18 euro per il posto auto - Cronaca
OLBIA. Qui è tutto relativo. Dipende da dove vai e da cosa pretendi. Perché a Porto Cervo i lettini e gli ombrelloni non costano come a Pittulongu. La Gallura è una terra per tutte le tasche. Si va a fasce: ci sono le spiagge esclusive della Costa Smeralda, dove è naturale fare prima i conti con il proprio portafoglio, e quelle ugualmente belle ma decisamente più abbordabili. Nel mezzo ci sono le spiagge super frequentate dai turisti e con colori mozzafiato dove in alta stagione vengono applicati prezzi che in alcuni casi possono diventare un po’ salati, anche per quanto riguarda i parcheggi. «Naturalmente nelle spiagge urbane i prezzi sono inferiori rispetto a quelli delle extraurbane – spiega Claudio Del Giudice, responsabile gallurese e regionale del sindacato balneari della Confcommercio –. E poi ci sono le spiagge cult, dove si paga di più. Però tutto può variare, anche in una singola spiaggia. Perché dipende dal servizio offerto. Oltre a lettini e ombrelloni, c’è chi offre teli da mare, wi–fi, radio, cestini con la frutta, massaggi». Qualche esempio. A Pittulongu, spiaggia di Olbia con colori da cartolina, non si paga il parcheggio e per una postazione in riva al mare con ombrellone e due lettini ce la si può cavare con una ventina di euro. Invece a Marinella, a pochi passi da Porto Rotondo, dove il parcheggio è gratis, in una concessione media si paga 40 euro per una postazione in prima fila, 35 in seconda e 30 in terza. Se invece si opta per una concessione che punta più sul lusso, i prezzi possono raddoppiare. Poi ci sono le spiagge della Costa, dove è normale che si paghi di più. I prezzi possono partire da una cinquantina di euro e lievitare a seconda del servizio. Alla spiaggia del Principe, un po’ come in tutta la zona, per il parcheggio si spende 18 euro al giorno. Per risparmiare qualcosa, si può però parcheggiare l’auto in aree di sosta più distanti. Anche alla Cinta, frequentatissima spiaggia di San Teodoro, i prezzi delle postazioni variano a seconda della fila. Comunque tutto ruota attorno ai 25 e i 40 euro. Il parcheggio, invece, costa sui 15 euro al giorno. A Cala Brandinchi, uno dei posti più belli di tutta l’isola, per il parcheggio si paga 2.50 euro l’ora. Dopo poche ore, però, trovare posto diventa impossibile. A Porto Taverna, nel territorio di Loiri Porto San Paolo, il Comune protegge la spiaggia: paga di meno chi posteggia l’auto più lontano dal mare. 

vedi su La Nuova Sardegna







Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie