Prosegue la Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica Significante 2019 - ASCRAS. Domenica 20 Gennaio 2019 alle ore 18:30 a Casa Saddi, a Cagliari, in Via Enrico Toti 24, la performance dell'attrice Camilla Soru e del chitarrista Andrea Congia tradurrà in voce e suono le pagine del romanzo Sonetàula di Giuseppe Fiori.

In una Sardegna aspra e silenziosa, che si affaccia su un'inaspettata Modernità, un giovane Ragazzo, cresciuto tra leggi non scritte e irrisolte ingiustizie, si da alla Macchia nella sua fiera scelta di Solitudine. Una incalzante lettura della Vendetta è il cuore dello Spettacolo che fa parte del multiforme Cartellone dedicato alla Letteratura Sarda, di Ieri e di Oggi, allestito dall'Associazione Tra Parola e Musica - Casa di Suoni e Racconti, in stretta collaborazione con le Associazioni Culturali Symponia e Casa Saddi.

A sostegno dell'intero Progetto è stata attivata una campagna di crowdfunding sulla piattaforma buonacausa.org.

Il costo del biglietto d'ingresso allo Spettacolo è di 10 euro. Al termine della serata sarà allestito un buffet per chi avrà piacere a trattenersi per un momento conviviale e di incontro con gli artisti.

SIGNIFICANTE NEL 2019 - La Rassegna di Spettacolo tra Parola e Musica - Significante, nel corso di queste dodici edizioni, ha intessuto un network cooperativo articolato, perseverando nel solco della promozione e valorizzazione della Letteratura Sarda. Nel perseguire questo impegno, il nuovo percorso di Significante 2019 - ASCRAS proseguirà con i suoi dieci spettacoli durante tutto l'anno attraverso la sua prospettiva artistica interdisciplinare, cercando di coinvolgere sempre più realtà culturali, diversi territori e un pubblico sempre maggiore ed eterogeneo.

Fonte: Sardegna Oggi

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, questa mattina a Cagliari, ha annunciato che i tecnici del Governo stanno già preparando una nuova gara per i trasporti marittimi, che dia attenzione anche alla continuità delle merci e che agevoli il rilancio dell´economia isolana

image

CAGLIARI - «Basta con il monopolio Tirrenia». Con questa parola d'ordine, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, questa mattina (giovedì) a Cagliari, ha annunciato che i tecnici del Governo stanno già preparando una nuova gara per i trasporti marittimi, che dia attenzione anche alla continuità delle merci e che agevoli il rilancio dell'economia isolana.

«Siamo stanchi di questa situazione e porremmo fine al monopolio Tirrenia. Svolge un'utilità sociale fondamentale, utilizza soldi pubblici e non può far schizzare così i prezzi, è inaccettabile, ci sarà un cambiamento tra pochi mesi», ha dichiarato Toninelli, che ha sottolineato come la Sardegna sia una priorità per il Movimento 5 stelle, in controtendenza con la “vecchia politica”, che «ha abbandonato la regione».

Il ministro ha incontrato all'aeroporto di Elmas Luca Caschili e Francesco Desogus, rispettivamente candidati pentastellati alle elezioni supplettive della Camera dei deputato e come presidente regionale. «Una cosa deve essere chiara a tutti – sottolineato Danilo Toninelli - Luca Caschili è l'unico candidato della Maggioranza alle suppletive di Cagliari».

Nella foto: il ministro Danilo Toninelli

Commenti

Fonte: Alguer

Un milione 150mila euro per il progetto di riqualificazione urbanistica di Tortolì denominato ''To-Ax - Le periferie riconnettono la città'', che riguarda in particolare l'asse viario Monsignor Virgilio/viale Arbatax.

Si tratta di un programma integrato d'interventi con l'obiettivo di riconvertire i quartieri che attorno ad esso sono sorti: Pirisceddas, Gescal, Zinnias, Is Cogottis rilanciandone l'immagine come biglietto da visita della città.

Il filo conduttore del progetto, è appunto la ricucitura di questi quartieri in un tessuto unico attenuando la distanza urbana tra Tortolì e il borgo di Arbatax. Come? Con una serie di interventi: un percorso pedonale e ciclabile lungo l'intero tratto, nuovi spazi verdi e infrastrutture, marciapiedi, aree attrezzate per servizi vari, illuminazione pubblica con impianti a led.

La scommessa è trasformare via Monsignor Virgilio e il tratto comunemente chiamato viale Arbatax in una 'rambla' di accesso al mare nella quale si favorisce la socialità, la permanenza e soprattutto la pedonabilità. Occhio di riguardo al sistema di accessi al quartiere Pirisceddas, all'asse urbano di collegamento tra la zona di Is Cogottis e via Matteotti con un percorso ambientale pensato per giungere direttamente a piedi al parco comunale La Sughereta.

Un progetto, quello finanziato dalla Regione, che integra e si pone come presupposto per altri interventi, come quello proposto dalla Diocesi ogliastrina e approvato dall'Amministrazione con delibera 17 del 26 giugno 2018 , per la realizzazione di un complesso interparrocchiale nella lottizzazione Zinnias, con uffici, laboratori e sala convegni. Un progetto poliedrico in grado di concentrare spazi di socializzazione, iniziative culturali e per il tempo libero e in generale di aggregazione.

Il Sindaco sottolinea come vi sia stata una lunga fase che ha portato alla stesura del progetto che ha coinvolto in un processo di progettazione partecipata cittadini e stake holders, che hanno sposato il progetto e contribuito attivamente nella stesura delle linee guida.

Importante e strategico perché ha l'obiettivo di ricucire il tessuto urbano periferico restituendone vitalità e carattere urbano ai vari quartieri coinvolti e con la valorizzazione del viale Monsignor Virgilio che farà da legame. Sicuramente un metodo di lavoro da perseguire anche nel futuro per valorizzare una cittadina che merita e in costante crescita.

Fonte: Sardegna Oggi

L’esperienza di viaggio influenza in maniera determinante la qualità della vita e, per chi usa il trasporto pubblico, il tempo di attesa in fermata è uno tra gli aspetti più determinanti. Per questa ragione CTM sta provvedendo a sostituire vecchie pensiline e introdurne di nuove in tutto il territorio dove si sviluppa la sua rete.

Nel complesso saranno 32 le nuove pensiline che, grazie a un finanziamento della Regione Sardegna, saranno installate a Cagliari, Decimo, Assemini, Elmas, Selargius, Monserrato e Quartu Sant’Elena. Di queste, 18 sono destinate a fermate che ne erano sprovviste, mentre le restanti 14 sono in sostituzione di altrettante obsolete. Entro marzo tutte le pensiline saranno collocate nei relativi siti.

I lavori di montaggio delle pensiline inizieranno nei prossimi giorni: “Il 21 Gennaio 2019 – annuncia Porrà -, come previsto nel cronoprogramma, inizieranno i lavori per l’installazione di una nuova pensilina presso il Policlinico Casula di Monserrato dove passano le linee 8, 29, QSA e University Express. L’attenzione della nostra Azienda è alta nei confronti del comfort dei nostri clienti alle fermate, soprattutto vicino ai Presidi Ospedalieri. Siamo già intervenuti sulle fermate dell’Ospedale Brotzu, con una grande pensilina di dimensioni maggiori, 4 metri per 1,70 m di profondità, dotata di tutte le informazioni, della palina elettronica e di circa 4/5 sedute, e stiamo installando un’altra pensilina di dimensioni standard di 3,2 metri per 1,40 m di profondità. Sempre in Via Peretti saranno collocate altre due pensiline di nuova installazione, una di fronte all’altra, all’altezza dell’Ospedale Brotzu, vicino al Tennis Club Su Planu, dove transitano le linee 19, QS, QSB e University Express.

Le nuove installazioni sono orientate a garantire l’accessibilità di tutti i passeggeri, soprattutto quelli con bisogni speciali di mobilità: “Stiamo lavorando per incrementare l’accessibilità delle nostre fermate per le persone con disabilità - dichiara il Presidente di CTM SpA, l’Avvocato Roberto Porrà - È importantissimo che continui la collaborazione tecnica con le Amministrazioni Comunali a riguardo degli interventi infrastrutturali, come il rifacimento dei marciapiedi, che sono di esclusiva competenza dei Comuni. Questa collaborazione ha già portato un miglioramento dell’accessibilità di diverse fermate coinvolte in interventi di più complessiva riqualificazione urbana. È stato il caso del Comune di Cagliari, che ha migliorato le fermate del viale Regina Elena, o del Comune di Assemini per le fermate di Corso Europa e corso Africa, dove sono state realizzate piattaforme ad hoc e del Comune di Quartu Sant’Elena con la pensilina di via San benedetto, angolo via Bonn, con una piattaforma in quota che permette la salita e la discesa della persona con disabilità, in totale autonomia.”

A Cagliari  saranno montate tre nuove pensiline: una in Largo Carlo Felice presso la Rinascente e una nel marciapiede del Palazzo Civico, dove ci sono le fermate delle linee 1 e 8, una in via Abruzzi angolo via Campeda collegata con le linee 1, 3, 9 e University Express.  

Ormai conclusi i lavori stradali nella Viale Regina Elena, saranno reinstallate anche le pensiline sotto il Bastione di Saint Remy, dove transitano le linee 6, 7 e 10.

I lavori interesseranno anche le pensiline di Assemini: una verrà posizionata in Via Carmine, nei pressi dell’Hotel Grillo, dove passano le linee 9 e 19, una in Corso Europa presso le Scuole, due in Corso Africa all’angolo con Via Porto Torres. Una pensilina di nuova installazione sarà inserita in Via Taloro (angolo Via Tevere).

Due pensiline saranno installate nella strada Sulcitana Elmas (Fronte via Talamone e Angolo Via del Mare).

A Decimomannu due pensiline saranno in centro, in via Nazionale e una al capolinea della linea 9 presso la Stazione Ferroviaria.

“Le novità non finiscono però qui – conclude Porrà –  in tempi che auspichiamo brevi, i nostri passeggeri potranno beneficiare di ulteriori pensiline non appena sarà conclusa la procedura di gara promossa dalla città Metropolitana di Cagliari che offrirà nuove pensiline di fermata in tutti i 17 Comuni che ne fanno parte, tra i quali naturalmente sono ricompresi anche gli 8 collegati da CTM.”

 

Fonte: Sardegna Oggi

Stroncato da un’infezione causata dal meningococco di tipo Y in ventiquattro ore. È morto così Baingio Fadda, 23enne di Ittiri, all’ospedale sassarese Santissima Annunziata. La notizia ha fatto il giro del paese quasi subito, gettando tutti gli abitanti in uno stato “di vero e proprio choc”, come spiega, contattato da Cagliari Online, il sindaco Antonio Sau. “Esprimo la massima vicinanza alla famiglia del giovane, purtroppo già colpita da lutti negli anni passati. Il fatto di morire per colpa del meningococco dovrebbe essere una rarità, e quando colpisce un giovane stimato e benvoluto da tutti la tragedia è davvero immensa. Tutti noi ittiresi ci stringiamo attorno ai genitori e ai parenti di Baingio. Quanto capitato ci lascia basiti”.

Fonte: Casteddu on Line




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie