Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, questa mattina a Cagliari, ha annunciato che i tecnici del Governo stanno già preparando una nuova gara per i trasporti marittimi, che dia attenzione anche alla continuità delle merci e che agevoli il rilancio dell´economia isolana

image

CAGLIARI - «Basta con il monopolio Tirrenia». Con questa parola d'ordine, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, questa mattina (giovedì) a Cagliari, ha annunciato che i tecnici del Governo stanno già preparando una nuova gara per i trasporti marittimi, che dia attenzione anche alla continuità delle merci e che agevoli il rilancio dell'economia isolana.

«Siamo stanchi di questa situazione e porremmo fine al monopolio Tirrenia. Svolge un'utilità sociale fondamentale, utilizza soldi pubblici e non può far schizzare così i prezzi, è inaccettabile, ci sarà un cambiamento tra pochi mesi», ha dichiarato Toninelli, che ha sottolineato come la Sardegna sia una priorità per il Movimento 5 stelle, in controtendenza con la “vecchia politica”, che «ha abbandonato la regione».

Il ministro ha incontrato all'aeroporto di Elmas Luca Caschili e Francesco Desogus, rispettivamente candidati pentastellati alle elezioni supplettive della Camera dei deputato e come presidente regionale. «Una cosa deve essere chiara a tutti – sottolineato Danilo Toninelli - Luca Caschili è l'unico candidato della Maggioranza alle suppletive di Cagliari».

Nella foto: il ministro Danilo Toninelli

Commenti

Fonte: Alguer

Su disposizione dell´Autorità giudiziaria, il nucleo di polizia commerciale appartenente al Comando di Polizia locale di Sassari ha posto sotto sequestro la strumentazione di produzione e diffusione sonora presente in un pubblico esercizio di Via Budapest

image

SASSARI – Oggi (giovedì), su disposizione dell'Autorità giudiziaria, il nucleo di polizia commerciale appartenente al Comando di Polizia locale di Sassari ha posto sotto sequestro la strumentazione di produzione e diffusione sonora presente in un pubblico esercizio di Via Budapest. Il provvedimento adottato dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sassari si fonda sulle risultanze degli accertamenti effettuati per le innumerevoli e reiterate segnalazioni pervenute agli organi di polizia ed alla Procura della Repubblica già dalla scorsa estate, in cui si denunciava il disturbo alla quiete ed al riposo delle persone provocato dalla musica diffusa dal locale.

La Polizia locale di Sassari ha monitorato per settimane il locale, ha verificato le sorgenti sonore presenti nella struttura, ha programmato accertamenti tecnici fonometrici per rilevare i valori limite di immissione delle sorgenti sonore negli ambienti abitativi e nell'ambiente esterno. Il Gip, letti gli atti del pubblico ministero titolare del fascicolo contenente le risultanze delle indagini svolte da questo Comando, ha disposto il sequestro preventivo dell'intera strumentazione acustica.

Il titolare del bar è indagato ai sensi dell'art.659 del Codice penale, secondo cui: “Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito con l'arresto fino a tre mesi o con l'ammenda fino a trecentonove euro”.

Fonte: Alguer

Cieli sereni e poco nuvolosi, tempo stabile in gran parte dell’Isola con temperature non troppo rigide. Questo perché la Sardegna è protetta dall’alta pressione e fa sì che non crollino, almeno durante il giorno. Perché la notte l’escursione termica si fa sentire. Ma da venerdì tutto è destinato a cambiare, come riportano gli esperti del sito meteo Sardegna, “con precipitazioni sparse,  che dovrebbero riguardare principalmente i settori meridionali dell’Isola”. La situazione è destinata a peggiorare sabato e domenica con temperature in sensibile calo. Neve in montagna.

 

L'articolo Sardegna, meteo in peggioramento da venerdì: piogge e temperature in calo proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line

Dopo le segnalazioni di alcuni cittadini di Oristano al 113, sono intervenuti gli uomini della sezione Volanti della Questura per verificare la presenza di due giovani rom, che, che con fare sospetto, si aggiravano vicino alle villette, suonando alcuni citofoni, nella frazione di Massama.

Una volta individuate e fermate, durante la perquisizione, effettuata da personale femminile, sono stati trovati, occultati nella biancheria intima, un grosso cacciavite ed alcuni calzini, che le rom utilizzano al posto dei guanti in lattice per evitare di lasciare impronte.

Dopo essere state accompagnate in Questura, gli agenti hanno scoperto che le due, entrambe in stato di gravidanza, avevano decine di ‘alias’ (false identità fornite di volta in volta per eludere i controlli) e, seppur di giovane età, già gravate da una serie innumerevole di precedenti penali per furto in abitazione e reati contro il patrimonio. Sono state quindi denunciate per detenzione di oggetti atti allo scasso, inoltre il Questore ha emesso nei loro confronti due fogli di via dal Comune di Oristano con relativo rimpatrio obbligatorio nel paese di residenza: per tre anni non potranno far rientro in città. Ulteriori indagini saranno fatte per verificare se le due siano responsabili dei furti in abitazione perpetrati in città negli ultimi mesi. (red)

(admaioramedia.it)

Fonte: Admaioramedia

Successo a Uta per il secondo bando “de minimis”dedicato agli imprenditori. Undici le attività finanziate per un totale di 13mila euro assegnati. Degli iniziali diecimila, l’amministrazione e ha recuperato ulteriori 3mila di risorse viste le domande, quadruplicate rispetto all’anno precedente.

Si tratta di finanziamenti che prevedevano il 60% a fondo perduto rispetto all’investimento programmato dagli imprenditori. A beneficiare sono stati quasi esclusivamente giovani imprenditori con una grande componente femminile. Coinvolti i settori del Commercio, artigianato e le libere professioni.

“Siamo molto soddisfatti per il gradimento dimostrato dalle attività economiche utesi- ha detto il sindaco Giacomo Porcu – Le domande e le somme impegnate sono quadruplicate rispetto allo scorso anno. Stiamo mantenendo un preciso impegno del nostro programma d’amministrazione dando un sostegno concreto e stando al fianco degli operatori economici del paese. Donne e uomini che con passione vogliono far crescere la loro attività nel nostro territorio”.

“Attraverso il contributo de minimis molti piccoli imprenditori e lavoratori autonomi hanno potuto realizzare  investimenti importanti per le loro attività che rafforzeranno la loro continuità aziendale. L’ obiettivo dell intervento è stato pienamente raggiunto” conclude l’assessore Marci Pillitu.  Visti i positivi risultati raggiunti nel corso del 2019 verranno attivate e potenziate nuove linee di finanziamento comunale”

L'articolo Successo a Uta per il bando “de minimis” dedicato agli imprenditori: finanziate 11 attività proviene da Casteddu On line.

Fonte: Casteddu on Line




Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie