sardanews

Fiore di cactus ad Alghero
Riprender? domani la stagione di prosa 2017/2018 a cura del Cedac, inaugurata l´11 dicembre con lo spettacolo di Riccardo Rossi. Questa volta, al Teatro Civico, arriver? la commedia di Pierre Barillet e Jean-Pierre Gr?dy, con protagonisti Benedicta Boccoli e Maximilian Nisi...

Riceviamo e pubblichiamo la disavventura di un lettore di Sinnai che, sfrattato dalla propria casa per una vicenda giudiziaria, chiede aiuto.

*** 

"Gentile Redazione,

nel 2008 io e mia moglie abbiamo firmato alcune fideiussioni con le banche e abbiamo ipotecato la nostra casa per poter salvare le nostre aziende. L'esito, purtroppo, non è stato positivo, e per farla breve abbiamo perso tutto. Un'assurdità che voglio raccontare.

LE ASTE - Nel 2014 sono dunque iniziate le aste per la casa, che è la nostra prima dimora, e ad oggi ne sono state effettuate 13, l'ultima il 13 dicembre, andate tutte deserte.

Pochi giorni prima di Natale ci è poi arrivata una notifica dal Tribunale di Cagliari secondo cui abbiamo 30 giorni di tempo per liberare la casa, e questo perché il giudice ha deciso di cambiare il custode, supponendo che il motivo che la casa non sia stata ancora venduta è perché ci siamo noi dentro!

LA LEGGE - Ad oggi eravamo noi i custodi, e questo perché la legge stabilisce che, trattandosi di prima casa, finché non viene aggiudicata all'asta i precedenti proprietari hanno il diritto di risiedervi. Dopo la notifica e nella più totale disperazione ci siamo messi a cercare notizie sulla normativa vigente in merito, e questo è quanto abbiamo appreso: 1) Che la legge attuale predispone che dopo 4 aste andate deserte la casa debba di diritto tornare ai proprietari perché la somma ormai al ribasso non coprirebbe la somma per pagare tutti debitori; 2) La scelta di cambiare il custode dovrebbe avvenire solamente nel caso in cui i proprietari avessero in qualche modo impedito una visita della casa agli acquirenti o nel caso in cui stessero cercando di distruggerla, cosa che non accadrà mai perché sappiamo solo noi il sudore, la fatica e l'amore che abbiamo messo nella nostra dimora.

In tutti questi anni abbiamo ovviamente vissuto con la paura che la casa potesse essere venduta da un momento all'altro, e diciamo che eravamo preparati a lasciarla. Ma ciò che non comprendiamo e non possiamo accettare è quanto si è verificato in questi giorni.

IL GIUDICE - Il nostro avvocato è anche andato a parlare con il giudice che ci ha inviato la notifica, ma a parer suo non c'è nulla da fare: pur ammettendo, infatti, che ci possa essere un errore nella procedura, una volta che il giudice emette una notifica pare che in questo Paese nulla possa essere fatto per far comprendere le proprie – e secondo noi vere e giuste – ragioni.

LA RAGIONE - Cosa chiediamo con questa lettera? Che se qualcuno è a conoscenza di un modo per far valere le nostre ragioni, ci aiuti, perché chiedere pubblicamente aiuto è ormai l'unica cosa che ci resta da fare: non abbiamo un lavoro, un contratto da esibire per un eventuale nuovo affitto, e non sappiamo dove andare.

Vogliamo solo poter stare in casa nostra sino a quando sarà aggiudicata. E chissà mai che, nel frattempo, la fortuna ci assista per poter tornare ad abitarla da legittimi proprietari".

Paolo Vargiu - Sinnai

Fonte: L'Unione Sarda

ll Circolo Terrestri Alghero, questo venerdi 12 gennaio, dalle 16.30 presso l’Aula 7 di Architettura nel complesso di Santa Chiara (ingresso versante Piazza Juharia), in collaborazione con la Onlus Divieto di Femminicidio organizza un incontro-dibattito sul ruolo della donna, sulle opportunità, i progetti e le proposte che ruotano...

Platamona, al via il sovralluogo sui resti della balenottera - Cronaca
SORSO. É partito, oggi martedí 9 gennaio, il sopralluogo degli esperti dell'universitá sulla carcassa della balenottera di Platamona. Gli specialisti del dipartimento di Medicina veterinaria dell'universitá di Sassari si trovano sull'arenile per fare le prime valutazioni sul lavoro di ripulitura e sezionamento che, meteo permettendo, partirá nei...


Di Paolo Rapeanu

Le fiamme sono solo un lontano, e brutto, ricordo: le campagne di San Gregorio, totalmente carbonizzate dal devastante incendio del 2013, oggi sono nuovamente “regno” del verde. Tra il 2013 e il 2014 moltissimi volontari si sono dati da fare, il loro impegno è stato fondamentale per far rinascere i tantissimi...

Tocco chiede l´elisoccorso h24 a Cagliari
?La Regione attivi da subito l?elisoccorso da Cagliari in continuit? di servizio. Le urgenze non possono aspettare?, sottolinea il consigliere regionale di Forza Italia...

Porta a porta Alghero: info point ai mercati
I facilitatori ambientali saranno presenti, oltre che nella giornata di sabato 13 dicembre al centro storico (zona Largo San Francesco), anche mercoled? e gioved? presso i mercati cittadini...

Cagliari, quattro nuovi commissari in questura Hanno preso servizio presso la Questura di Cagliari quattro nuovi funzionari, del ruolo dei commissari. Si tratta del commissario capo Massimo Auneddu 36enne oristanese, proveniente dalla Questura di Nuoro dove ha rivestito l?incarico di dirigente dell?Ufficio Immigrazione, del commissario Capo Michele Mecca, 47enne originario di Ozieri,...

L?allarme ad Alghero ? stato lanciato da un passante che, vedendo una crepa non meglio identificata su un palazzo, ha chiamato la Polizia municipale. Sul posto anche i Vigili del fuoco, il responsabile operativo della Protezione civile ed i Carabinieri. Le immagini...

CAGLIARI, Quel gazebo polveroso ed arrugginito, abbandonato da tempo in viale Buoncammino

CAGLIARI, Quel gazebo polveroso ed arrugginito, abbandonato da tempo in viale Buoncammino Uno strato di polvere e il telaio ormai arrugginito di quel gazebo la dicono lunga sull’abbandono di questa struttura. Sul viale alberato di Buoncammino, a Cagliari, sul vetro del piccolo edificio c’è ancora un cartello con una scritta: “Il ricavato della vendita della merce esposta è a favore di persone detenute o di ammesse alle misure alternative alla detenzione e a soggetti socialmente svantaggiati “.

Peccato, però, che sia di lunga data...

CAGLIARI, Al Teatro Lirico nel 2018 ricco cartellone di opere, concerti e balletti

CAGLIARI, Al Teatro Lirico nel 2018 ricco cartellone di opere, concerti e balletti Anno nuovo, stesse tradizioni. È certamente questo il motto del pubblico più affezionato del Teatro Lirico di Cagliari, che attende intrepido e curioso l’inaugurazione delle stagioni concertistica e lirica del 2018.

Entrambe sono già state presentate, lo scorso 16 dicembre, dal sovrintendente Claudio Orazi e dal direttore artistico Mauro Meli, reduci da una stagione record decisamente appagante, ma ben concentrati su quello che fu fin dal principio il loro proposito,...

Prosegue la campagna di informazione territoriale sul nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta con due nuovi appuntamenti in città. I facilitatori ambientali saranno infatti presenti, oltre che nella giornata di sabato 13 gennaio al centro storico (zona Largo San Francesco), anche mercoledì e giovedì presso...





Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie