sardanews

Lo sfogo di una ragazza di Capoterra per il crollo della Sulcitana: “Sono inc…ata nera, siamo come topi in gabbia”

Lo sfogo di una ragazza di Capoterra per il crollo della Sulcitana: “Sono inc…ata nera, siamo come topi in gabbia”

Lo sfogo di una ragazza di Capoterra per la Sulcitana chiusa a causa dei crolli in più punti dovuti al nubifragio.

“Sono nera dalla rabbia perché non è possibile che per l’ennesima volta dobbiamo assistere a uno spettacolo del genere, di il nostro territorio non è in grado idrogeologicamente di sopportare eventi del genere. Non abbiamo le infrastrutture, non abbiamo i mezzi, le strade adeguate. Dobbiamo vedere la 195 accartocciarsi come carta velina. Siamo come topi in gabbia perché molti di noi hanno dovuto fare chilometri per rientrare a casa passando da Siliqua, Villa Speciosa, Giba, etc. Chi non ha potuto farlo ha dovuto trovare alloggio a Cagliari. Ma è possibile un cosa del genere? Servono risposte dalla regione, dai comuni, dalle province che continuano a fare niente. Ci sono troppi danni a Capoterra, persone che hanno perso tutto, non ci  è scappato per miracolo il morto. Non possiamo neanche andare ad aiutarli, è una cosa indegna. Sono incazzata nera, non ne posso più, adesso quanto ci metteranno ad aggiustare questa strada? Come dobbiamo andare a lavorare, i ragazzi a scuola, se dobbiamo fare visite, cosa dobbiamo fare?”.

L'articolo Lo sfogo di una ragazza di Capoterra per il crollo della Sulcitana: “Sono inc…ata nera, siamo come topi in gabbia” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie