sardanews

Replica Sassari a saluto romano funebre

© ANSA
Replica Sassari a saluto romano funebre

 Al saluto romano con tanto di picchetto e "chiamata del presente" per il funerale di docente universitario Gianpiero Todini, che ha suscitato aspre polemiche e sul quale è stata aperta un'inchiesta che vede indagate 23 persone, il Comune di Sassari risponde con la trasposizione teatrale della storia di Vittorio Palmas, 105 anni, che durante il nazifascismo fu deportato nel lager di Bergen Belsen, lo stesso di Anna Frank.

La rappresentazione di "Storia di un uomo magro", che si terrà martedì 18 settembre alle 19 nella sala del Consiglio comunale a Palazzo Ducale, è tratta da "Il forno e la sirena", scritto dal giornalista Giacomo Mameli. La salvezza di Palmas furono due chili appena: quando arrivò nel campo di concentramento nella bassa Sassonia pesava 37 chili, se ne avesse pesato 35 o meno l'avrebbero rinchiuso nella camera a gas. Si narra la vicenda di un piccolo grande eroe sardo: una pagina di storia rimasta a lungo dimenticata nel Dopoguerra, perché gran parte dei sopravvissuti, nella disperata volontà di cancellare ogni ricordo, ha tenuto per sé tutte le sofferenze patite.

Le peripezie di Vittorio Palmas, noto "Catzai", sono state raccolte dallo scrittore e giornalista Giacomo Mameli. L'attore sardo Paolo Floris ha tratto dal suo libro un monologo dalla narrazione leggera nonostante il contenuto drammatico. Utilizza la testimonianza di Palmas per raccontare la storia di tanti uomini comuni, che la violenza della loro esperienza ha trasformato in eroi.   

Fonte: Ansa









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie