sardanews

Quartu, nasce un nuovo gruppo consiliare di sole donne: “Basta con la politica frenata dagli immobilismi”

Quartu, nasce un nuovo gruppo consiliare di sole donne: “Basta con la politica frenata dagli immobilismi”

“Oggi è domani: un’alternativa per Quartu”. A Quartu nasce un nuovo gruppo consiliare composto da sole donne: CHIARA PILI, VALERIA PIRAS E MARCELLA MARINI La decisione di creare questo gruppo scaturisce dalla situazione drammatica che vive oggi la politica quartese, frenata e quasi avvolta ormai da troppo tempo da un persistente e preoccupante immobilismo. “Il nostro impegno all’interno del Consiglio sarà svolto- dicono le tre consigliere- come abbiamo sempre fatto, con coscienza e impegno, ora con una marcia in più grazie all’unione di tre forze che, pur diverse tra loro, si sono ritrovate ad avere un unico comune denominatore, ovvero Quartu. Unite saremo più forti e avremo modo di essere ancora più incisive e determinanti. I nostri obiettivi? Lavorare in sintonia per realizzare il cambiamento, da oggi, per provare quindi a rappresentare non solo il presente, ma anche il futuro politico quartese. Sarà la politica del ‘fare insieme’, che si basa sulla certezza di dover prima di tutto creare le condizioni necessarie al rilancio dell’azione amministrativa, mettendo così le basi per un nuovo progetto. Un progetto nuovo per una politica nuova, più vicina ai cittadini, non solo nel momento elettorale, ma sempre attenta alle esigenze che cambiano, anche nella nostra Quartu”.

Agguerrite e combattive, la nuova squadra in rosa nel consiglio comunale quartese: “Il nostro ruolo? Vogliamo essere come delle sentinelle che valuteranno di volta in volta con spirito critico ed estrema attenzione ogni atto che verrà proposto al Consiglio. Ci faremo promotrici e portavoce delle esigenze e delle priorità che i cittadini porteranno alla nostra attenzione. Non mancheremo di continuare a spenderci con dedizione e rigore per le tante emergenze che sono già chiare ai nostri occhi in virtù dell’esperienza accumulata. Questo gruppo non nasce quindi come sostegno o stampella dell’attuale maggioranza, ma piuttosto intende dare un nuova e concreta speranza, un riferimento a chi crede che si possa cambiare davvero, puntando quindi alla creazione di una nuova concezione di amministrazione, che sia condivisa, produttiva e solidale. Siamo un gruppo composto al momento da tre donne, che si sono conosciute durante questo mandato e che grazie al continuo confronto hanno avuto modo di condividere tante idee e quindi di riscoprirsi in progetti comuni, nuove visioni utili alla soluzione dei grandi problemi di Quartu. Donne che di questa prima esperienza stanno facendo il loro punto di forza. Esprimiamo il massimo grado di apertura a tutti coloro che avranno interesse e voglia di servire la città, partecipando alle scelte e alle iniziative che metteremo in campo, ma al tempo stesso accogliendo proposte e soluzioni di chi vorrà mettersi in gioco. Il nostro progetto ha un’anima, e quest’anima si alimenta grazie alla nostra volontà di affrancare Quartu da coloro che l’hanno sfruttata per il mero fine elettorale e da quella forma di opportunismo che per troppo tempo ha impedito la crescita di una nuova classe dirigente. Noi abbiamo il compito e sentiamo l’esigenza di dover cambiare qualcosa e soprattutto di dare un segnale di speranza alla nostra città. Siamo donne che stanno facendo della politica una scelta di vita, in un momento storico in cui l’antipolitica cerca di prendere il sopravvento. Siamo coscienti di dover superare tanti pregiudizi, di andare incontro a tante rinunce e tante difficoltà, dettate anche dallo svilimento amministrativo e finanziario degli enti locali con cui gli amministratori devono convivere giornalmente. Abbiamo comunque la forza e la ferma intenzione di andare avanti, perché dalla nostra parte ci sono tanti cittadini che ci sostengono. Sappiamo che possiamo contare su di loro, quindi sull’esperienza e sull’appoggio di uomini e donne che come noi vogliono il bene della nostra città. Siamo tre consigliere comunali, ma prima ancora cittadine, che intendono fare una sintesi delle loro diversità, che stanno unendo le loro forze e sfruttando l’affinità di intenti per aprire nuove strade e scoprire nuove opportunità. Vogliamo rimboccarci ulteriormente le maniche. Oggi. Perché oggi è domani”.

L'articolo Quartu, nasce un nuovo gruppo consiliare di sole donne: “Basta con la politica frenata dagli immobilismi” proviene da Casteddu On line.

image

Vedi su CastedduOnLine









Sarda News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie